Viaggiare con i cani in aereo

Consigli e informazioni per organizzare un viaggio in aereo con il proprio cane. Ecco la guida aggiornata.

aereo viaggio con il cane

Per poter organizzare un viaggio con i cani in aereo è necessario avere le corrette informazioni. Tutti noi vorremmo viaggiare nel mondo in compagnia del nostro 4 zampe, ma dobbiamo fare i conti con le regole di accettazione che le compagnie aeree applicano all'imbarco di animali domestici.

I criteri di accesso cambiano da una compagnia all'altra e non vi è una direttiva o una linea guida comune.

Abbiamo quindi creato questa utile guida per avere tutte le informazioni necessarie per organizzare un viaggio in aereo i cani.


  1. I documenti di viaggio
  2. Regole di accesso del cane nell'aereo
  3. Differenze tra viaggio in cabina e viaggio in stiva
  4. Regole di trasporto del cane in aereo
  5. I cani guida
  6. Sicurezza e rischi

1 - I documenti di viaggio

Prima di partire è sempre bene assicurarsi di avere tutti i documenti necessari in regola, sia per noi umani che il nostro cane. Se il nostro viaggio prevede uno spostamento in Italia i documenti richiesti sono quelli già in nostro possesso quotidianamente. Il ane deve sempre avere il microchip, obbligatorio a prescindere dal viaggio. Se invece ci rechiamo all'estero è obbligatorio il Passaporto per gli animali da compagnia. Il passaporto è rilasciato direttamente dall'ASL. Affinché possa essere rilasciato è necessario che il cane abbia eseguito la vaccinazione antirabbica. Il passaporto è quindi valido se sono trascorsi almeno 21 giorni dalla vaccinazione. Per un maggiore dettaglio sui documenti necessari durante un viaggio con il cane leggi questo articolo: Documenti e vaccinazioni in viaggio con il cane

2 - Regole di accesso dei cani in aereo

I cani sono ammessi all'interno dell'aereo. La regolamentazione dell'accesso di un cane in aereo è però diversa da una compagnia ad un'altra. La principale differenze tra le compagnie riguarda il peso del cane. A seconda della compagnia aerea cani al di sotto di un certo peso sono ammessi in cabina, mentre cani sopra un certo peso dovranno viaggiare in stiva. I limite di peso affinché un cane possa essere ammesso in cabina è , come detto, diverso a seconda della compagnia aerea.

Inoltre alcune compagnie precludono l'imbarco ad alcune razze ritenute pericolose o cani di razza brachicefala o a naso camuso (presentano un maggiore sensibilità allo stress ed alle alte temperature). Anche in questo caso non vi è una linea uniforme a riguardo.
Sia che il cane viaggi in cabina o in stiva dovrà obbligatoriamente risiedere all'interno di un trasportino adatto. In stiva i cani viaggiano in un ambiente reso sicuro per loro, quindi riscaldato e depressurizzato (con pressione controllata) rendendo le condizioni ambientali simili a quelle della cabina.

3 - Differenze tra viaggio in cabina e viaggio in stiva

Si il cane rispetta le condizioni relative ai limiti di peso e di razza potrà quindi viaggiare in cabina con il padrone. Questo genere di viaggio è indubbiamente meno stressante per il cane, che potrà sentirsi a proprio agio in nostra compagnia, ma anche per il padrone stesso, che può in qualunque momento sincerarsi dell stato di benessere del cane.

Se invece il cane non è ammesso in cabina perché supera il limite di peso esposto dovrà viaggiare in stiva.

4 - Regole di trasporto dei cani in aereo

Come detto il cane dovrà viaggiare all'interno di un trasportino, a prescindere dalla sua ubicazione. Il trasportino deve rispettare le line guida dettate dalla International Air Transport Association (IATA). Una linea comunque tra le compagnia avere riguarda le caratteristiche del trasportino, che deve essere morbido o semi-rigido, foderato con un tappetino assorbente oltre ad essere dotato di un fondo impermeabile.

Altra regole comune su tutte le compagnie è che per ragioni di sicurezza non è possible aprire il trasportino durante l'intera fase di volo. Il cane non potrà quindi uscire dal suo trasportino.

Il trasportino, come detto, dovrà avere le caratteristiche adeguate per assicurare il cane un volo sicuro (pena esclusione all'imbarco). Per quanto riguarda queste caratteristiche, oltre alla composizione prima descritta, deve avere dimensioni adeguate al cane. I cani devono infatti potersi girare in modo libero e comodo all'interno del trasportino. Non può essere però tropo grande per il cane in quanto in caso di turbolenze potrebbe essere sballottato da un lato all'altro rivelandosi pericoloso o comunque stressante.
Infine è da tenere presente che non tutte le compagnie accettano di imbarcare cani sedati.

5 - I cani guida

Per quanto riguarda i cani guida ovviamente le regole sono moto diverse ed hanno libero accesso alla cabina insieme al padrone su moltissime tratte. Non vi sono in questo caso limiti di taglia o razza. La cosa essenziale è la presenza di un certificato che attesti che si tratta di un cane guida o indispensabile per la sicurezza della salute del padrone. È necessario comunicare la presenza di un cane guida alla compagnia aerea prima della prenotazione.

6 - Sicurezza e rischi

Il viaggio in aereo per un cane può essere più o meno stressante a seconda della sensibilità del nostro 4 zampe. ovviamente questo può essere accentuato su cani insicuri o timorosi. È necessario dunque prepararsi al meglio affinché si assicuri al peloso il maggiore comfort possibile.

Il primo aspetto da valutare è il trasportino. Molti cani non vi sono abituati ed è quindi raccomandato i abituarli molto prima del viaggio facendolo approcciare in modo graduale. Se infatti il cane dovesse essere costretto a viaggiare in uno spazio delimitato a cui non è abituato per la prima volta potrebbe portare un elevato livello di stress. Se invece lavoriamo con anticipo ad approcciare il cane al trasportino, questo spesso finisce per essere percepito dal cane come un ambiente sicuro e protetto, tanto da considerarlo una cuccia per la nanna. prima si inizia il lavoro di approccio più confidenza acquisirà il nostro 4 zampe con questo nuovo ambiente.
Alcune persone utilizzato tranquillanti per rilassare il cane durante un viaggio, sia che sia in aereo che con altro mezzo di trasporto. Va però sottolineato che questo è da valutare con il proprio medico veterinario di fiducia. Esistono anche rimedi naturali che hanno più o meno successo a secondo della predisposizione del cane.

Sconsigliato e in alcune compagnie aeree vietato è l'uso di sedativi sul cane in quanto sono presenti delle controindicazioni che possono rivelarsi pericolose per la sicurezza del cane durante il volo.

Credit: Photo by Fezbot2000 on Unsplash