Documenti e vaccinazioni in viaggio con il cane

Un'utile guida aggiornata sui documenti da avere quando si viaggia con una cane. Le informazioni da sapere prima di mettersi in viaggio per la sicurezza del nostro cane

documenti e vaccinazioni viaggio con il cane

Nella programmazione della propria vacanza con il cane è bene essere informati su come tutelare al meglio la salute del proprio cane e della propria famiglia. Esistono in Italia, infatti, zone in cui è necessario sottoporre il cane a trattamento preventivo a causa di rischi più o meno elevati di contagio. In questa sessione è possibile trovare alcune informazioni utili, ma è comunque sempre consigliato di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per avere informazioni specifiche.
Inoltre, se stiamo programmando una viaggio all'estero è necessario essere informati su quanto richiesto dai Paesi che andremo a visitare

Abbiamo quindi preparato un piccolo vademecum sui documenti e vaccini necessari quando si viaggia con un cane.


  1. I documenti necessari
  2. Il Passaporto del cane
  3. Visita preventiva del cane
  4. Antiparassitari durante il viaggio
  5. Vaccinazioni del cane per un viaggio
  6. Verificare le strutture veterinarie

 

1 - I documenti necessari

Quando partiamo con il nostro 4 zampe per una vacanza o un viaggio dobbiamo pensare anche ai documenti necessari o utili. Il libretto sanitario del cane è un documento molto utile in quanto, se dobbiamo rivolgerci ad un veterinario durante il nostro soggiorno, potremo fornire informazioni puntuali su vaccinazioni e trattamenti in corso o passati del nostro cane. Alcune strutture lo richiedono all'accesso per verificare il buono stato di salute di un cane. È a discrezione della struttura. Obbligatorio è invece il passaporto per animali da compagnia in alcune destinazioni. Lo vedremo nel dettaglio nel punto successivo.

2 - Il Passaporto del cane

Il passaporto del cane, meglio detto come "Passaporto per animali da compagnia" è obbligatorio per muoverci in tutti i Paesi della Comunità Europea o nei paesi extra-europei. In sostanza dobbiamo esserne in possesso quando usciamo dal territorio italiano. Il Passaporto è rilasciato dall'ASL, in seguito alla verifica che il cane abbia effettuato il vaccino dell'antirabbica. Infatti, affinché il passaporto sia ritenuto valido, deve essere eseguita sul cane la vaccinazione antirabbica con almeno 21 giorni di anticipo dalla partenza. Il vaccino dura 1 anno, anche se alcuni veterinari hanno già a disposizione un nuovo vaccino che garantisce una durata di 3 anni. Allo scadere della validità del vaccino per fa si che il passaporto sia valido deve essere effettuato un nuovo vaccino.

3 - Visita preventiva del cane

Prima di partire è una buona idea rivolgersi al proprio medico veterinario di fiducia per una visita di controllo e per informarsi sulle specifiche della nostra destinazione almeno 1-2 mesi prima della partenza, in modo da avere il tempo di effettuare eventuali trattamenti necessari.

4 - Antiparassitari durante il viaggio

E' sempre raccomandato proteggere il cane da parassiti (zecche, pulci, zanzare, acari, ecc) mediante l'utilizzo di appositi prodotti antiparassitari e l'osservanza di opportune norme igieniche. Durante un viaggio, specie in primavera ed estate, accresce il rischio di contagio da malattie infettive portato da parassiti come zanzare o zecche. Se andiamo al mare (ma anche se andiamo in montagna) valutiamo di applicare gli antiparassitari almeno 5 giorni prima del bagnetto del nostro cane.

5 - Vaccinazioni del cane per un viaggio

Le vaccinazioni vanno effettuate qualche giorno prima del viaggio e nel caso della vaccinazione antirabbica - dove obbligatoria o consigliabile - sono necessarie tre settimane per raggiungere un livello adeguato di protezione.
Purtroppo non sono disponibili vaccini per la prevenzione di tutte le malattie ma esistono comunque altre misure preventive da utilizzare, come ad esempio  nel caso della filariosi o della leishmaniosi.

6 - Verificare le strutture veterinarie

Prima di partire è utile informarsi sulla struttura veterinaria più vicina alla struttura in cui si soggiornerà. È bene infatti conoscere a chi rivolgersi in caso di necessità o per un problema sopraggiunto al nostro cane una volta che ci troviamo lontano da casa. La Fnovi (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) ha messo a disposizione un'utile strumento di ricerca delle strutture veterinarie che si basa su di una banca dati costantemente aggiornata.Cerca la struttura più vicina a te.