Vacanze in Spagna con il cane

vacanze in spagna-con il cane

Una guida pratica all'organizzazione di un viaggio in Spagna con il cane


Con questo articolo vi daremo qualche suggerimento nel caso stiate organizzando o pensando di organizzare una vacanza in Spagna con il cane.
La Spagna è un Paese davvero bellissimo ma, purtroppo, non sempre dog-friendly. Gli spagnoli sono grandi amanti dei cani, ma sotto il profilo dell'accettazione nei luoghi pubblici c'è ancora del lavoro da fare.
Quindi ecco qualche consiglio pratico in modo da partire preparati per il vostro viaggio a 4 zampe nella penisola iberica.

Ognuno di noi conosce il proprio cane, e se state leggendo questo articolo è perché siete desiderosi di avere le giuste informazioni per vivere al meglio il vostro viaggio a 4 zampe.
Organizzate la vacanza intorno al vostro cane. Il cane ha delle esigenze particolari che bisogna sempre tenere a mente. Da quando ci si mette in viaggio fino al momento in cui si torna a casa ci saranno varie situazioni in cui dovrete pensare a soluzioni ideali per voi quanto per il cane: il luogo dove dormire, dove cenare, il caldo, dove farlo sfogare, come organizzare le visite il viaggio. Qui vedremo passo passo come valutare al meglio le varie esperienze.

Tutte le informazioni che trovate in questa mini guida nascono dalla nostra esperienza personale di viaggio con Sirio,il nostro blogger a 4 zampe.

Documenti per il cane per un viaggio in Portogallo con il cane

Documenti per il cane per un viaggio in Spagna con il cane


Per quanto riguarda i documenti necessari oltre ai nostri (carta d'identità in corso di validità), bisogna preparare i documenti per il nostro cane:

  • Microchip: Il cane deve essere microchippato per poter viaggiare all'estero, ma anche a livello nazionale. Il libretto sanitario non è un documento ufficiale in quanto serve solo ad attestare lo storico sanitario del cane, e non è quindi indispensabile averlo con sé.
  • Vaccinazione antirabbica: la si fa presso il proprio veterinario che invia il certificato all'ASL di competenza in modo che possa essere informata. La vaccinazione sarà valida dopo 21 giorni da quando la si compie.
  • Passaporto per il cane: consiste in un librettino che certifica la proprietà del cane e lo si ritira all'ASL. Non va più rifatto ma rinnovato ogni anno con la vaccinazione antirabbica senza la quale risulta un documento non valido

dove dormire in portogallo con il cane

Dove dormire: scegliere la struttura giusta


La scelta del posto in cui pernottare è fondamentale. È possibile infatti scegliere tra hotel, appartamenti o campeggi. Innanzitutto è bene scegliere in funzione della vacanza che si vuole fare oltre che ad alcune questioni pratiche.
Ad esempio la stazza del cane: se abbiamo un terranova una stanza di un hotel potrebbe risultare non adatta, a meno che non sia molto ampia.
Altra cosa da pensare è quanto tempo trascorreremo noi ed il cane in questa sistemazione. Se ad ad esempio il nostro 4 zampe è abituato a stare qualche ora da solo teniamo sempre a mente che siamo ospiti in un ambiente per lui nuovo, ed anche in questo caso è bene pensare allo spazio di movimento, a meno che non gli piaccia dormire!
Un ultimo consiglio che vi diamo è di valutare se c'è la possibilità di cucinare. Come vi spiegheremo trovare un ristorante in Spagna in cui i cani sono ammessi non è semplice, e quindi potersi organizzare in autonomia è una buona comodità. Tenete presente che i supermercati o piccoli negozi non mancano, e spesso sono le stesse catene che si trovano in Italia.

Ristoranti in Portogallo: non a misura di zampa

Ristoranti in Spagna, tante difficoltà


I ristoranti in Spagna in cui gustare i tipici piatti della tradizione iberica non mancano, così come sarà facile affidarsi ad uno fast-food se lo si preferisce. Purtroppo in linea generale i ristoranti non accettano i cani all'interno. Trovare un ristorante in cui accedere con il nostro 4 zampe quindi è quasi impossibile, o comunque davvero molto difficile.

Ovviamente le cose cambiano se si desidera mangiare in esterno, se ad esempio il ristornate mette a disposizione dei tavoli o un'area in cui mangiare. In questo caso è possibile avere un tavolo dove pranzare o cenare con il proprio cane, e sarà molto probabile che i camerieri si rivelino molto gentili e attenti verso il nostro 4 zampe.

Organizzare l'itinerario del tuo viaggio in Portogallo con il can

Organizzare l'itinerario del tuo viaggio in Spagna con il cane


Organizzate la visita tenendo conto che il cane ha le sue esigenze, evitando di lasciarlo troppo tempo da solo ma tenendo conto che non potrete averlo sempre con voi a meno che non vogliate rinunciare a visitare molte attrazioni.
Come in molti paesi i monumenti non sono aperti ai 4 zampe, anche se in alcuni casi, come nei parchi monumentali, sarà possible accedervi. Un esempio è il Parc Guell di Barcellona. È sempre meglio informarsi sui siti internet ufficiali oppure chiamando. Ma tenete conto che nei luoghi chiusi non saranno mai ammessi.
Un consiglio è quello di programmare per il meglio il giro. Sveglia e colazione presto, uscite con il cane per visitare le attrazioni in cui è ammesso: piazze, parchi, quartieri, lungomare, ecc. Rientrate per pranzo e lasciatelo tranquillo nella struttura in cui soggiornate, gli eviterete un eccessivo stress. E mentre lui riprende le forze approfittatene per visitare musei, castelli, gallerie, case artistiche, insomma quei luoghi in cui non è ammesso. Tornate per cena e se riuscite scegliete un ristorante con tavoli in esterno per cenare tutti insieme, altrimenti cenate nella struttura e uscite per una tranquilla passeggiata serale.

IL CALDO

Questo è un aspetto molto importante, forse il più importante da considerare Se decidete di visitare la Spagna in estate ricordatevi che le temperature raggiungono valori elevatissimi,soprattutto nel sud, e tenete sempre a mente che se sono alte per noi sono ai limiti della sopportazione per il nostro 4 zampe.
Oltre al caldo in se che fa registrare temperature che spesso superano i 40 gradi nei mesi estivi, la questione spesso sottovalutata ma molto pericolosa è l'asfalto. Quando le temperature esterne arrivano a 30 gradi, quella dell'asfalto sarà ancora più alta e le zampe del nostro cane saranno a forte rischio di ustione. Quindi evitare di portare il cane a passeggio nelle ore troppo calde e avere sempre sempre con se dell'acqua per idratarlo sono due regole da tenere sempre a mente.
Siviglia è una città caldissima in estate, le temperature superano i 40 gradi e l'afa permane anche durante la notte.
Granada è anch'essa molto Calda, ma a differenza di Siviglia di notte le temperature calano notevolmente grazie a un notevole sbalzo termico che regala un certo fresco fino a metà mattina.
Barcellona nel mese di Agosto è calda tanto quanto l nostre grandi città (30-32 gradi).
Il Nord della Spagna (La Coruña, Bilbao e San Sebastian) è invece molto fresco in Estate, e proprio per questo più frequentato dai turisti ed ovviamente con meno disponibilità.

AL MARE CON IL CANE IN SPAGNA

Se andate in Spagna per una vacanza di mare con il cane è un esperienza che si può fare. Le Dog-Beach sono presenti su alcuni litorali, soprattutto sulla costa Sud da Barcellona e Malaga. In ogni luogo il regolamento d'accesso cambia, quindi è bene informarsi bene a riguardo.

COME ARRIVARE IN SPAGNA CON IL CANE

Ovviamente la Spagna può essere raggiunta in vari modi: aereo, auto o camper, treno o traghetto.
Se decidete di andare in Spagna in auto tenete sempre presente che è opportuno calcolare molte soste per non stressare eccessivamente in nostro cane. Deve pur essere una vacanza anche per lui, evitiamo di farlo soffrire per arrivare qualche ora prima.
Per quanto riguarda il traghetto per la Spagna in cui viaggiare con il cane consigliamo la GNV (Grandi Navi Veloci) perché attenti a chi viaggia con il 4 zampe. È infatti possible viaggiare in apposite cabine dedicate a chi viaggia con il 4 cane (sono a numero limitato), oltre ad avere una area cani sul pontile. Potrete scegliere anche la Grimaldi, ma i cani dovranno essere tenuti nel canile della nave e non potranno accedere alle zone comuni.

vacanze in spagna-con il cane
 
vacanze in spagna-con il cane
 
vacanze in spagna-con il cane
 
 

Food vector created by dooder - www.freepik.com

1 commento su “Vacanze in Spagna con il cane”

  1. Fabio

    articolo molto esaustivo, se possibile aggiungete che a gran canaria è anche meno permissiva. appena tornati con un cucciolo di 7 kg ho faticato non poco per farlo accettare in braccio a me sui taxi

Lascia un commento